Con te, diventare mamma è una scuola di vita!

Certo sapevo che avrebbe fatto male, che ci avresti cambiato la vita, che avresti dettato i tempi di una giornata a noi sconosciuta. Ma non credevo che mi avresti trasformatae che tu, da quando avevi le dimensioni di un granello di sabbia ad oggi che sei una piccola scimmietta arrampicatrice, avresti avuto il potere di insegnarmi a vivere.

Dopo nove mesi di te mi guardo e mi vedo diversa perché la tua presenza è stata una scuola di vita, lavoro e umanità. 

Mi hai insegnato a sentirmi vitale. Non hai idea del timore che avevo a tenerti in braccio. Così fragile, piccola, dipendente. Avevo paura di non farcela, l’ansia di sbagliare, la sensazione di essere incapace. Ma c’è qualcosa di innato e primordialeche mi è scattato dentro. Una voce che mi ha spinta a provare perché tu non mi avresti sgridata, non c’era una penalità da pagare o una nota rossa da inserire in una scheda lavoro. Ti saresti stretta a me più forte e mi avresti fatto capire che potevo fare meglio perché per te io ero vita.

Mi hai insegnato a capire quale sia il mio posto nel mondo. Non sai quanta fatica costa fermarsi e guardarsi dentro, fare pulizia in una mente piena di pensieri e di strade aperte. Ma tu vivi di riflesso e mi hai chiamata ad essere una donna felice, sicura di quello che voglio fare per trasmetterti una serenità che deve appartenere al tuo essere piccola. Così mi sono presa del tempo per riflettere e ho acceso la macchina dei miei sogni sicura che nella mia armonia tu troverai sicurezza.

Mi hai insegnato a meravigliarmi sempre. Dai primi calci nella pancia, agli sguardi attoniti del mondo che ti circonda. Dai primi tocchi incerti e sbadati sulla mia faccia alla ricerca costante del nuovo. Le tue scoperte diventano le mie scoperte e la curiosità che ti contraddistingue e segna le tue conquiste, le cadute e gli spaventi è diventata per me un richiamo di emozioni positive che mi spronano ad alzarmi per aiutarti a crescere.

Mi hai insegnato ad ascoltare con tutta me stessa. Ho cinque sensi e per quanto sia sempre stata attratta dalle storie altrui ho capito che ne ho sempre usato uno solo mentre per leggere le persone devo usarli tutti. Non basta guardarti ho bisogno di sentirti per poter leggere le situazioni, costruire scenari, immaginare possibilità fuori dagli schemi. Come con te anche con gli altri.

Mi hai insegnato il valore del tempo. Ogni giorno è speciale e ti fa crescere. Ogni giorno diventa un richiamo ad esserci, scattante e forte, pronta a togliere il superfluo per dedicarmi alle cose che amo, a quelle in cui credo e che penso daranno senso al tuo vivere in un mondo migliore. Hai fatto diventare le mie passioni il mio mestiere perché per essere di valore bisogna essere d’esempio.

Mi hai insegnato ad amare in modo nuovo. Senza aspettative, senza condizionali, senza utopie. Un amore ricco di condivisione, comprensione, leggerezza. In nove mesi di gravidanza abbiamo compreso che cambia tutto dentro e fuori di noi. Una metamorfosi esistenziale che ci unisce nelle differenze. Perché cresci tu, ma cresciamo anche noi, io e il papà, e sappiamo che per plasmare la tua infanzia i primi a innamorarsi ogni giorno di nuovo siamo proprio noi. Perché vogliamo dare a te quei piccoli mattoncini di amore, pace, felicità che ti faranno sentire un giorno una donna serena, sicura, sincera.

Sarà che ti abbiamo cercata…ma non ci aspettavamo di ricevere tanto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...